Libera il disegno che suona

Che cosa è il progetto “Libera il disegno che suona?”

 

Una delle prime definizioni che si imparano sui testi di teoria musicale è la seguente:

La musica è l’arte dei suoni”, la musica è l’arte di manipolare e combinare tra loro i suoni, intesi come elementi innanzitutto acustici, ma poi anche grafici, che il compositore può usare come mattoni per costruire le architetture delle sue opere.

I suoni hanno dunque, oltre ad un significato simbolico, un valore evocativo e comunicativo.
La musica non è però solo l’arte dei suoni, ma è anche “l’arte del suono”, intesa come possibilità di elaborazione di un elemento semplicemente acustico, per trasformarlo in qualcos’altro e trasferirlo dal piano prettamente fisico a quello più espressamente intellettuale e, infine, soprattutto emozionale e creativo come un disegno, un dipinto oppure un’opera d’arte.

Libera il Disegno che Suona è una possibilità!

La possibilità offerta ad ogni bambino di esprimersi, di aprirsi, di lasciarsi andare, dando a lui in dote svariate forme d’arte come strumento d’interazione e di interpretazione del proprio sentire, del proprio IO, senza giudizi o interpretazioni sulle proprie riproduzioni grafiche, artistiche, corporee e musicali.

Il fondamento del progetto, è quello di liberare la propria arte, senza fini e filtri, ascoltare e ascoltarsi, ciò che si percepisce in quel momento ascoltando un suono, nella libera espressione di forma, dimensione e colore tracciando un disegno, o perché no una linea o anche solo un puntino.

L’arte è dentro di noi e ognuno la esprime a suo modo, perché ognuno di noi è unico e irripetibile.

Questo progetto, può essere d’aiuto nel cercare di uscire dai soliti schemi che spesso la nostra cultura ci insegna o nel peggiore delle ipotesi ci impone.

Cercare di liberarci da questo, ci può aiutare a ritrovare noi stessi, ad esprimere ciò che il nostro sentire ci può guidare.

Ecco perché il progetto viene proposto ai bambini, questo modo di vedere le cose, può essere uno strumento importante per il loro futuro, per capire ciò che sono dando un forte sostegno per le scelte che affronteranno.

Un altro modo di vedere le cose!!

In questo progetto, non ci sono schemi, ne obblighi, ma solo ascoltare e cogliere, ciò che in quel momento il suono ci trasmette e trasformarlo in un libero disegno e viceversa, nel suonare ciò che il disegno ci trasmette.

 A CHI E’ RIVOLTO

Il progetto è rivolto ai bambini della scuola dell’infanzia, ai bambini della scuola primaria e ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado.

Biblioteche, Musei e Gallerie D’Arte.

Fattorie didattiche.

Case famiglia.

Strutture e fondazioni.

Il progetto viene rivolto anche ai genitori.

Donando a loro il modo di condividere ed interagire con i propri bambini ritrovando quella nascosta e bellissima parte del bambino che tutti noi adulti possediamo ma che è molto difficile lasciar esprimere.

Inoltre, proponiamo questo progetto come strumento di interazione in tutti quei casi o luoghi dove il linguaggio verbale deve essere assolutamente sostituito da un altro tipo di linguaggio per poter far nascere una comunicazione (Musica, Arte, Linguaggio Visivo e del Corpo).

OBIETTIVI

  • Capire come un’attenta selezione delle melodie e dei timbri possa essere usata per rappresentare le proprie emozioni e la propria personalità.
  • Rafforzare l’autostima.
  • Favorire il senso della collaborazione.
  • Sviluppare il senso della condivisione.
  • Rafforzare l’autonomia.
  • Sviluppare la creatività.
  • Lasciarsi andare ed esprimersi.
  • Conoscere svariate forme d’arte.
  • Riscoprire il piacere della manipolazione e della scoperta.
  • Usare il corpo come strumento d’interpretazione.
  • Relazionarsi con coetanei e adulti.
  • Scoprire nell’adulto la voglia di giocare e di mettersi in gioco.
  • Comprendere nuove forme di dialogo (visivo, artistico e musicale).
  • Arricchirsi culturalmente.
  • Conoscere nuovi strumenti musicali.
  • Scoprire la musica del corpo: Body percussion.
  • Accrescere l’interesse per la musica.

 

  • Sviluppare l’orecchio musicale e la capacità percettiva dell’ascolto, attivandolo a livello corporeo con il movimento e la voce.
  • Imparare nuove canzoni.
  • Imparare a riconoscere e a suonare strumenti musicali.
  • Sviluppare il senso ritmico e melodico.
  • Condividere esperienze sonore e inventare, riprodurre e imitare suoni o ritmi sia a livello individuale che d’ insieme.

 

UN PROGETTO IDEATO DA DIEGO BATTOCCHI , UN CARO AMICO E FIDATO COLLABORATORE.

Qui alcuni scatti del progetto tenutosi presso Galleria del Premio Suzzara MN

Casa dei Bambini

Casa dei Bambini

Progetto continuativo presso Casa dei Bambini di Mantova Sezioni coinvolte: Primavera, sez.3 anni,...

Luce

Luce

  Luce Lo spettacolo dove le luci colorano la  musica. Dove la musica muove la luce. Uno...

Bullismo e Cyberbullismo

Bullismo e Cyberbullismo

Il progetto, lo spettacolo interattivo e la testimonianza. Vuoi saperne di più? Contattaci, saremo...